CHIRURGIA PLASTICA SENO

 
 

MASTOPLASTICA ADDITIVA
La mastoplastica additiva è uno degli interventi più richiesti dalle donne di tutto il mondo. Oggi, grazie alle protesi di ultima generazione, alle procedure chirurgiche e alle tecniche anestesiologiche, è possibile creare un risultato estetico di grande effetto. La mastoplastica additiva non si limita all’ingrandimento del seno, ma lo modella, lo rende proporzionato, lo rassoda e ringiovanisce.

Mentre questo intervento viene richiesto dalle pazienti più giovani per aumentare le dimensioni di un seno poco sviluppato. Le pazienti di età più avanzata hanno normalmente l'obiettivo di ripristinarne volume e forma.

Per un seno su misura dovranno essere tenute in considerazioni una serie di fattori. Partendo dalle caratteristiche anatomiche (ampiezza del torace, consistenza del tessuto mammario, forma del seno, spessore cutaneo) e considerando le aspettative della paziente, si determinerà la protesi più adeguata e la relativa tecnica chirurgica.
Fondamentale è che le aspettative di cui è portatrice la candidata siano realistiche.

In assenza di aspettative realistiche nessun risultato possibile non sarà adeguato a soddisfare le richieste della paziente.
Le basi per la formazione del risultato sono le caratteristiche anatomiche specifiche della paziente, queste sono inmodificabili e quindi devono essere tenute in considerazione.
Se le aspettative sono non convenienti (Es. volume eccessivamente grande) il risultato può non rimanere stabile e quindi non essere soddisfacente.

Durante la prima visita il chirurgo prende le misure e fa le foto pre operatorie
Prima dell’intervento la paziente si deve sottoporre ad una mammografia per assicurarsi che non ci siano condizioni patologiche.
La protesi può essere posizionata o sotto la ghiandola mammaria o ricoperta nel polo superiore dal muscolo grande pettorale ( come si vede nei disegni).


SottomuscolareSottoghiandolare


Interessando i tessuti superficiali, dopo l’intervento chirurgico, è normale avvertire fastidio ma il dolore viene controllato dai farmaci antidolorifici.

Dopo aver rimosso il bendaggio chirurgico, viene prescritto un reggiseno contenitivo elastico. Devono trascorrere circa 10 giorni per la rimozione delle suture.
L’attività lavorativa può essere ripresa dopo una decina di giorni, quella sportiva dopo un mese.

Dr.ssa Visintini Cividin - Chirurgia Plastica, Estetica e Ricostruttiva
DOTTORESSA VALENTINA VISINTINI CIVIDIN

→Specialista in chirurgia plastica ricostruttiva estetica

La dott.ssa Visintini Cividin, laureatasi in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Trieste, ha conseguito il Diploma di Specializzazione in Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica con una tesi redatta presso il reparto di Chirugia Plastica dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano.