Mastopessi

Mastopessi: chirurgia plastica

La Mastopessi è una procedura chirurgica che risolleva e sostiene la mammella, senza asportare la ghiandola mammaria. Questo intervento di chirurgia plastica ha lo scopo di rassodare e rendere più compatto un seno cadente e rilassato, a seguito di gravidanze, del progredire dell’età o successivamente ad un dimagrimento considerevole.

Consulto professionale per la mastopessi

La paziente espone i propri desideri, nel corso del consulto con il chirurgo, il quale, dopo un’attenta analisi, valuta il grado di ptosi e lo spessore dei tessuti, per ricreare un seno tonico, proporzionato alla figura della persona, modellato armonicamente nel profilo e nella dimensione.

Se la paziente volesse anche aumentare il volume delle mammelle, si effettuerà una mastopessi associata all’inserimento di protesi mammarie.

Guarda il Video

Come si svolge l’intervento?

Prima dell’intervento la paziente si deve sottoporre ad una mammografia per assicurarsi che non ci siano condizioni patologiche.

Le incisioni previste per questo tipo di intervento sono tre:

1) la prima segue il perimetro dell’areola, e viene praticata al fine di spostare il complesso areola capezzolo, più in alto rispetto al solco sottomammario. Contestualmente, si può correggere anche la dimensione e la forma di areole, se troppo ampie o non regolari.

2) la seconda incisione corre verticalmente dal margine inferiore dell’areola al solco sottomammario.

3) la terza è realizzata lungo il solco sottomammario e, con l’incisione verticale, serve a sollevare la struttura del seno, dando maggiore tono e migliorandone il profilo.

Attraverso le incisioni viene eliminata una certa quantità di cute, secondo il rimodellamento previsto.

Nel caso in cui il piano operatorio preveda invece l’inserimento di protesi mammarie, queste vengono posizionate dietro la ghiandola o parzialmente sotto il muscolo grande pettorale, per riempire e rassodare il seno svuotato.

Al termine di queste fasi, i tessuti vengono opportunamente suturati in modo da allestire cicatrici sottili e piane.

L’intervento avverrà in anestesia generale, in regime di Day Surgery o di ricovero di una notte.

Interessando i tessuti superficiali, è normale avvertire fastidio nei giorni che seguono l’intervento, mentre il dolore viene controllato dai farmaci antidolorifici.

Dopo aver rimosso il bendaggio chirurgico, viene prescritto un reggiseno contenitivo elastico

L’attività lavorativa può essere ripresa dopo una decina di giorni, quella sportiva dopo un mese.

Prima e Dopo

Richiedi un appuntamento


La bellezza attraverso la scienza