Sostituzione protesi

Quando si effettua la sostituzione delle protesi?

La sostituzione delle protesi si effettua nei seguenti casi:

  • Protesi impiantate da lungo tempo,
  • Presenza di una contrattura capsulare,
  • La paziente non si sente più a suo agio con la misura  scelta in precedenza

Sostituzione protesi: affidarsi, da subito, ad un esperto

Le vere “pentite” sono spesso donne che hanno rifatto il seno con taglie molto evidenti e che dopo qualche anno trovano poco adatto quel seno ad una nuova condizione psicologica o ad un corpo modificato dall’età o dalle gravidanze. Tale fenomeno, che può essere prevenuto consigliando, specialmente alle giovani, taglie quali la terza, la più frequente, che grazie alla varietà di taglie e proiezioni può essere personalizzata al massimo sul corpo della donna.

Guarda il Video

Come si svolge l’intervento?

Le incisioni chirurgiche, ricalcano solitamente le precedenti, senza aggiunta di nuove cicatrici, vengono quindi rimosse le protesi impiantate e modellata la  tasca in base alle dimensioni dei nuovi impianti prescelti.

L’anestesia è generale e l’intervento avverrà in regime di Day Surgery o di ricovero di una notte.

Rimosso il bendaggio post operatorio va indossato un reggiseno contenitivo giorno e notte per un mese.

L’attività lavorativa può essere ripresa dopo una decina di giorni, quella sportiva dopo un mese.

Prima e Dopo

Richiedi un appuntamento


La bellezza attraverso la scienza