Alopecia: quali sono le cause più frequenti?

Alopecia: conosci le cause più frequenti?

Le cause della perdita di capelli, oltre alla stagionalità, possono essere molteplici, come ad esempio:

  • Carenze vitaminiche: il mancato apporto di ferro (a causa principale di anemia) e di oligoelementi come zinco, rame, vitamina b12 indebolisce i capelli, che non riescono a mantenersi sani e forti.
  • Problematiche ormonali fra cui:
    • ipotiroidismo: in quanto gli ormoni della tiroide, come la tiroxina, contribuiscono alla crescita e al mantenimento di un buono stato di salute dei capelli.
    • gravidanza e parto: in questo caso, il calo ormonale successivo al parto, può determinare una riduzione degli estrogeni, che si ripercuote anche sul capello.
    • patologie immunitarie: si tratta della causa più seria, in quanto in questo caso il sistema immunitario dell’organismo,  agisce attaccando i capelli e determinando delle patologie quali: alopecia cicatriziale: in cui il sistema immunitario aggredisce il bulbo pilifero, comportando una perdita definitiva dei capelli. Alopecia areata: in cui i capelli entrano prima del previsto nella fase telogen, cadendo. Quest’ultimo tipo di alopecia è associata ad altre patologie autoimmuni, ma non è irreversibile, come le altre forme cicatriziali.
  • Stress: chi ha uno stile di vita poco regolare ed è soggetto a stress, oppure lavora di notte e soffre di disturbi del sonno, ma anche chi è affetto da depressione o disturbi dell’umore, può riscontrare una caduta abnorme di capelli. Ad esempio, nei casi di depressione o disturbi dell’umore, i farmaci per il trattamento della patologia primaria, possono avere effetti benefici anche sul capello e ripristinare il suo normale ciclo di vita.
  • Tricotillomania: il disturbo ossessivo-compulsivo, più o meno intenso, di tirarsi e strapparsi i capelli, in maniera spesso anche semi-automatica.
  • Dermatite seborroica: la dermatite seborroica non è direttamente legata alla perdita di capelli, ma i forti pruriti che può determinare al cuoio capelluto possono indurre un grattamento continuo, che va ad indebolire i capelli determinandone la caduta. Il tutto può essere legato anche all’utilizzo di prodotti sbagliati per la detersione della chioma, eccessivamente aggressivi, che generano molta schiuma, irritando, invece che andare a lenire, il cuoio capelluto.

Guarda il Video

Richiedi un appuntamento


La bellezza attraverso la scienza