RICOSTRUZIONI
 
 

La ricostruzione del corpo racchiude molte tecniche di Chirurgia Plastica che si sono incredibilmente evolute negli ultimi vent’anni.

Può essere necessario ricostruire piccole parti del copro in seguito a malformazioni, traumi oppure dopo asportazione di tumori.

A seconda che si tratti del torace, della schiena, delle braccia, delle mani, del perineo, dei glutei, delle gambe o dei piedi si dovrà procedere con una tecnica chirurgica diversa.

Purtroppo l’alta frequenza di asportazione di tumori cutanei come melanomi, sarcomi, dermato sarcomi o altri tessuti della pelle e dei tessuti molli chiama necessariamente in causa la chirurgia plastica ricostruttiva.

Le tecniche chirurgiche hanno sia una funzione di necessità, cioè permettono al chirurgo oncologo di eseguire l’asportazione del tumore, sia una finalità estetica.Per difetti superficiali o di piccole dimensioni sarà possibile utilizzare una riparazione mediante lo spostamento di tessuti contigui (lembi locali) oppure prelevando dei piccoli lembi sottili di pelle da lontano (innesti cutanei).
Infatti in casi selezionati si preferisce distendere, tramite l’inserimento di un espansore sotto pelle, i tessuti contigui all’area da operare e dopo circa due mesi utilizzare il tessuto espanso, questa tecnica produce un risultato cosmetico ottimo.

E’ indispensabile un’attenta valutazione del singolo caso con il chirurgo in modo da pianificare l’intervento e decidere insieme la migliore strategia da applicare per restituire al corpo un aspetto nuovo.

Dr.ssa Visintini Cividin - Chirurgia Plastica, Estetica e Ricostruttiva
DOTTORESSA VALENTINA VISINTINI CIVIDIN

→Specialista in chirurgia plastica ricostruttiva estetica

La dott.ssa Visintini Cividin, laureatasi in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Trieste, ha conseguito il Diploma di Specializzazione in Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica con una tesi redatta presso il reparto di Chirugia Plastica dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano.