CHIRURGIA CORPO
 
 

Il trascorrere del tempo e le variazioni di peso causano conseguenze visibili, sia sull’aspetto delle braccia che delle mani.

Le braccia possono presentare un eccesso di adipe e cute, dovuto a tessuti troppo rilassati.

Il processo di invecchiamento delle mani, mette invece in evidenza tendini e muscoli,  e provoca la perdita di compattezza della pelle, associandosi alla comparsa di macchie senili, che segnano inevitabilmente l’età delle persone.
Se tutti questi problemi sono di entità lieve o moderata fortunatamente si potrà agire solo con trattamenti medici o laserterapia, in tutti gli altri casi dovremo procedere a delle piccole correzioni chirurgiche.


LIPOSUZIONE DELLE BRACCIA
Risultati significativi si hanno quando vi è un adeguato grado di elasticità cutanea, che permette alla cute di adattarsi ai nuovi volumi: nella visita pre-operatoria verranno valutati attentamente spessore ed elasticità cutanea. L’intervento di liposuzione permetterà di avere delle braccia più definite e armoniche.

I risultati sono legati anche a fattori come stile di vita, quali alimentazione e vita sedentaria, sbalzi ponderali ed invecchiamento cutaneo.

Nel corso della prima visita sarà effettuata una valutazione morfologica del corpo e della regione da trattare in modo personalizzato e dettagliato. Di regola, le brevissimi incisioni di alcuni millimetri, praticate per poter inserire la cannula che aspirerà il grasso, sono esteticamente poco evidenti perché particolarmente sottili e nascoste nelle pieghe cutanee.

Nel caso in cui l’eccesso di cute fosse elevato, sarà indispensabile ricorrere anche ad un intervento di lifting delle braccia.


LIFTING DELLE BRACCIA: BRACHIOPLASTICA
A causa dell’avanzare dell’età oppure a seguito di gravidanze, forti dimagrimenti o interventi di liposuzione, può verificarsi un’eccessiva lassità dei tessuti delle braccia, ovvero la presenza di un eccesso di cute.

L’intervento di lifting delle braccia consente di correggere la rilassatezza dei tessuti molli delle braccia, che conseguono alla diminuzione dell’elasticità della pelle, particolarmente sottile in corrispondenza della parte interna, dove può rendersi particolarmente visibile l’accumulo di tessuto adiposo.

Dopo l’operazione sarà necessario mantenere il bendaggio, riposare gli arti superiori e astenersi dall’attività lavorativa, fino alla rimozione dei punti di sutura 15 giorni dopo l’intervento. Dopo due settimane dall’intervento sarà possibile riprendere l’attività lavorativa, mentre un mese dopo è possibile la ripresa delle attività sportive.

Nelle prime 12-24 ore successive l’intervento sarà possibile l’insorgere di un ematoma, limitato, comunque, vista la frequente presenza dei drenaggi. Sono molto rare e risolvibili con antibiotici le infezioni. Le cicatrici cutanee sono generalmente poco visibili: la loro estensione dipende dall’entità del difetto da correggere; la loro qualità dipende dalla reattività cutanea individuale.

Il risultato dell’intervento è permanente se il soggetto mantiene un peso stabile e conduce una vita sana.


RINGIOVANIMENTO DELLE MANI
Nei casi in cui la lasertrapia e la terapia medica non siano sufficienti a migliorare l’aspetto delle mani, si dovrà ricorrere alla tecnica del lipofilling per ridare trofismo alla cute alle mani. Il tessuto adiposo verrà prelevato con microcannule da qualsiasi altra parte del corpo, immediatamente processato e distribuito a raggera nel dorso delle mani, attraverso specifiche siringhe.

In breve tempo, le mani riprenderanno un aspetto molto più giovanile.

Alla procedura può essere successivamente associato un fotoringiovanimento CO2 per cancellare ultriori segni di invecchiamento.

La procedura è eseguita in anestesia locale con sedazione e in ricovero di day hospital, la ripresa delle attività quotidiane è quasi immediata.

Dr.ssa Visintini Cividin - Chirurgia Plastica, Estetica e Ricostruttiva
DOTTORESSA VALENTINA VISINTINI CIVIDIN

→Specialista in chirurgia plastica ricostruttiva estetica

La dott.ssa Visintini Cividin, laureatasi in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Trieste, ha conseguito il Diploma di Specializzazione in Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica con una tesi redatta presso il reparto di Chirugia Plastica dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano.